AWARDS, Golden Globes

GOLDEN GLOBES 2018: LE NOMINATION

5 minuti di lettura

goldenglobes2018nominationcopertina

La Forma dell’Acqua – The Shape of Water”, “The Post”, “Tre Manifesti a Ebbing, Missouri” e “Lady Bird”. Questi sono i titoli che hanno ricevuto il maggior numero di candidature – rispettivamente, 7, 6, 6 e 4ai Golden Globes 2018. Le nomination della 75° edizione dei premi del cinema e della televisione, assegnati dalla Hollywood Foreign Press Association, sono state annunciate ieri mattina – al Beverly Hilton Hotel, di Beverly Hills (in California) – da un quartetto di star, formato da Alfre Woodard, Garrett Hedlund, Kristen Bell e Sharon Stone. Le scelte fatte quest’anno sono enormemente in linea con le previsioni – ad eccezione di qualche sorpresa –  ma dai nomi che si possono leggere – scorrendo la lunga lista di attori, registi e crew – sembra che i giurati abbiano optato per una linea abbastanza conservatrice.

globesactress

Mudbound”, cavallo di battaglia della scuderia Netflix, è, infatti, escluso dalle categorie principali – nonostante un 97% su Rotten Tomatoes e un 85 su Metacriticad eccezione della menzione a Mary J. Blige; che sembra un misero contentino, considerate le altre intense performance da parte di Carey Mulligan, Jason Mitchell e dello stesso Hedlund. La rete di streaming più diffusa e potente al mondo si rifà, però, con la nomina aPer Primo Hanno Ucciso Mio Padre”, biopic co-prodotto tra Cambogia e USA, scritto e diretto da Angelina Jolie. Quest’ultima, è in gara anche conThe Breadwinner” – pellicola selezionata per il Miglior Film d’Animazione – di cui è produttrice. La categoria di Miglior Regista, poi, rimane sempre una partita tra uomini: sia Dee Rees – per il già citato “Mudbound” – che Greta Gerwig, non sono riuscite ad entrare in cinquina. La regista di “Lady Bird” è stata, comunque, candidata alla statuetta per la Miglior Sceneggiatura. Sul fronte del Miglior Film Straniero, spicca la Palma d’OroThe Square”, di Ruben Östlund. E, se i tempi sono talmente cambiati da veder nominato l’ipnotico e vibrante dramma transgender, “Una Donna Fantastica”, ci si chiede il motivo dell’assenza di120 Battiti al Minuto” – altro notevole titolo lgbt.

globesactors

Uno degli shock maggiori è, sicuramente, la totale omissione diThe Big Sick” – commedia indie statunitense – divenuta un vero e proprio caso di successo di critica e pubblicoche sarebbe potuta, ipoteticamente, essere tra i front-runners della sezioneCommedia o Musical”. Anche “The Florida Project”, di Sean Baker, si è dovuto accontentare della sola candidatura a Willem Dafoeprobabilissimo vincitore della categoria di Miglior Attore Non Protagonista – ma ci sono buone possibilità che ottenga qualcosa di più agli Oscar. Il sopravvalutatoScappa – Get Out” – che gareggia tra le commedie – ha mancato, invece, le nomine alla regia e, soprattutto, alla sceneggiatura; il che potrebbe significare una perdita di punti nella scalata agli Academy Awards. Infine, c’è spazio pure per una delle pellicole più discusse del momento,Tutti I Soldi del Mondo”. In uscita in Italia il prossimo 4 Gennaio, il film porta due inaspettate candidature: una a Ridley Scott e l’altra al sostituto di Kevin Spacey, Christopher Plummerche, ironia della sorte, non sarebbe mai dovuto essere nel final cut.

Ecco la lista completa delle nomination per il cinema. 

 

MIGLIOR FILM – DRAMMA

CHIAMAMI COL TUO NOME (Call Me by Your Name)” (Sony Pictures Classics)

DUNKIRK (Dunkirk)” (Warner Bros. Pictures)

LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER (The Shape of Water)” (Fox Searchlight Pictures)

THE POST (The Post)” (Twentieth Century Fox)

TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI (Three Billboards Outside Ebbing, Missouri)” (Fox Searchlight Pictures)

 

MIGLIOR FILM – COMMEDIA O MUSICAL

THE DISASTER ARTIST (The Disaster Artist)” (A24)

THE GREATEST SHOWMAN (The Greatest Showman)” (Twentieth Century Fox)

I, TONYA (I, Tonya)” (NEON)

LADY BIRD (Lady Bird)” (A24)

SCAPPA – GET OUT (Get Out)” (Universal Pictures)

 

MIGLIOR ATTRICE – DRAMMA

Jessica Chastain – “MOLLY’S GAME

Sally Hawkins – “LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER

Frances McDormand – “TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI

Meryl Streep – “THE POST

Michelle Williams – “TUTTI I SOLDI DEL MONDO

 

MIGLIOR ATTORE – DRAMMA

Timothée Chalamet – “CHIAMAMI COL TUO NOME

Daniel Day-Lewis – “IL FILO NASCOSTO

Tom Hanks – “THE POST

Gary Oldman – “L’ORA PIU’ BUIA

Denzel Washington – “ROMAN J. ISRAEL, ESQ.

 

MIGLIOR ATTRICE – COMMEDIA O MUSICAL

Judi Dench – “VITTORIA E ABDUL

Helen Mirren – “ELLA & JOHN – THE LEISURE SEEKER

Margot Robbie – “I, TONYA

Saoirse Ronan – “LADY BIRD

Emma Stone – “LA BATTAGLIA DEI SESSI

 

MIGLIOR ATTORE – COMMEDIA O MUSICAL

Steve Carell – “LA BATTAGLIA DEI SESSI

Ansel Elgort – “BABY DRIVER – IL GENIO DELLA FUGA

James Franco – “THE DISASTER ARTIST

Hugh Jackman – “THE GREATEST SHOWMAN

Daniel Kaluuya – “SCAPPA – GET OUT

 

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

Mary J. Blige – “MUDBOUND

Hong Chau – “DOWNSIZING – VIVERE ALLA GRANDE

Allison Janney – “I, TONYA

Laurie Metcalf – “LADY BIRD

Octavia Spencer – “LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER

 

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Willem Dafoe – “THE FLORIDA PROJECT

Armie Hammer – “CHIAMAMI COL TUO NOME

Richard Jenkins – “LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER

Christopher Plummer – “TUTTI I SOLDI DEL MONDO

Sam Rockwell – “TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI

 

MIGLIOR REGISTA

Guillermo Del Toro – “LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER

Martin McDonagh – “TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI

Christopher Nolan – “DUNKIRK

Ridley Scott – “TUTTI I SOLDI DEL MONDO

Steven Spielberg – “THE POST

 

MIGLIOR SCENEGGIATURA

Guillermo Del Toro, Vanessa Taylor – “LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER

Greta Gerwig – “LADY BIRD

Liz Hannah, Josh Singer – “THE POST

Martin McDonagh – “TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI

Aaron Sorkin – “MOLLY’S GAME

 

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

BABY BOSS (The Boss Baby)” (Twentieth Century Fox)

THE BREADWINNER (The Breadwinner)” (GKIDS)

COCO (Coco)” (Walt Disney Studios Motion Pictures)

FERDINAND (Ferdinand)” (Twentieth Century Fox)

LOVING VINCENT (Loving Vincent)” (Good Deed Entertainment)

 

MIGLIOR FILM STRANIERO

UNA DONNA FANTASTICA (A Fantastic Woman)” – Cile (Sony Pictures Classics)

LOVELESS (Loveless)” – Russia (Sony Pictures Classics)

OLTRE LA NOTTE (In the Fade)” – Germania, Francia (Magnolia Pictures)

PER PRIMO HANNO UCCISO MIO PADRE (First They Killed My Father)” – Cambogia (Netflix)

THE SQUARE (The Square)” – Svezia, Germania, Francia (Magnolia Pictures)

 

MIGLIOR COLONNA SONORA ORIGINALE

Carter Burwell – “TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI”

Alexandre Desplat – “LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER

Jonny Greenwood – “IL FILO NASCOSTO

John Williams – “THE POST

Hans Zimmer – “DUNKIRK

 

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE

Home” – “FERDINAND

Mighty River” – “MUDBOUND

Remember Me” – “COCO

The Star” – “GLI EROI DEL NATALE

This is Me” – “THE GREATEST SHOWMAN

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi