AWARDS, Golden Globes

GOLDEN GLOBES 2020: “Storia di un Matrimonio” guida le Nomination della 77° Edizione

8 minuti di lettura
Da sinistra, in alto: 1917, The Irishman, Joker, Storia di un Matrimonio (Marriage Story), I Due Papi (The Two Popes), Dolemite is My Name, Jojo Rabbit, Cena con Delitto – Knives Out (Knives Out), C’era una Volta a… Hollywood (Once Upon a Time… in Hollywood), Rocketman.

 

L’Awards Season 2020 è entrata nel vivo, con l’annuncio delle candidature dei 77° Golden Globes; nell’anno della consacrazione decisiva di Netflix e delle proprie opere cinematografiche. Per la prima volta nella storia dei premi della Hollywood Foreign Press Association – solitamente, precursori delle tendenze caratterizzanti che ritroviamo, spesso e in parte, agli Oscar4 titoli su 10, tra i nominati a Miglior FilmDramma e Commedia o Musical, sono stati distribuiti negli USA e in gran parte del mondo dal colosso di produzione cine-televisiva – nato come piattaforma streaming e, poi, trasformarsi, a tutt’oggi, in una delle suddette realtà di maggiore successo; anche in termini di qualità.

Storia di un Matrimonio” (MetaScore: 94), di Noah Baumbach – passato in Concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, senza ricevere alcun riconoscimento all’interno del palmares ufficiale – ha ottenuto 6 candidature – mancando, però, quella al Miglior Regista – dopo essersi classificato come uno dei film più acclamati dell’anno dalla critica internazionale. Stesso discorso vale per “The Irishman” (MetaScore: 94), magnum opus del gangster movie (scorsesiano); che – a seguito dell’anteprima mondiale al New York Film Festival e alla partecipazione alla Festa del Cinema di Roma – ha guadagnato 5 menzioni – delle quali, tuttavia, hanno avvertito, in molti, l’omissione di Robert De Niro nella categoria di Miglior Attor in un Dramma.

Più sorprendenti, sono state, invece, le nomine a “I Due Papi” (MetaScore: 75) – cronaca, ai confini del geniale, sull’amicizia tra Papa Francesco e Papa Benedetto XVI; diretta da Fernando Meirelles e scritta da Anthony McCarten – e a “Dolemite Is My Name” (MetaScore: 76) – biopic sul comico e rapper americano Rudy Ray Moore, con l’interpretazione principale di Eddie Murphy e la regia di Craig Brewer.

Messo da parte il carroccio Netflix, un altro comun denominatore dei Globes 2020 è “C’era una Volta a… Hollywood” (MetaScore: 83), di Quentin Tarantino. Era, già, nell’aria dal Festival di Cannes che il nono lungometraggio – in gara alla karmesse francese – dell’autore di “Pulp Fiction” sarebbe stato tra i front-runners, quest’anno, è così è (stato). L’ode alla Hollywood degli Anni ’60 – e alla settima arte stessa – con un inaspettato twist narrativo sulla vicenda dell’assassinio di Sharon Tate ha, infatti, conquistato 5 candidature; mettendosi in pari con la pellicola di Martin Scorsese.

I trionfatori dei due festival autunnali di maggiore risonanza hanno, invece, offerto una performance, leggermente, al di sotto delle aspettative. “Joker” (MetaScore: 59), di Todd Phillips, aveva iniziato la sua corsa con l’imprevedibile vittoria del Leone d’Oro di Venezia 76.; ma, evaporata l’ovazione della prima ora, il responso della critica, all’uscita in sala, è stato, piuttosto, divisivo e – nel mezzo di sostenitori e detrattori – il (finto) cinecomic è giunto all’attuale traguardo con 4 nomination; inclusa, ovviamente, quella a Joaquin Phoenix – osannato sempre e comunque; eppure, faccia a faccia con un passo falso, in tale ruolo – come Miglior Attore in un Dramma.

La People Choice del Toronto Film Festival, ovvero “Jojo Rabbit” (MetaScore: 58) – satira sul nazismo, dall’autore-attore Taika Waititi – ha, anch’essa spaccato la stampa e – successivamente alle premiere alla rassegna canadese e al Torino Film Festival – si è fermato a sole 2 menzioni.

1917” (MetaScore: 82) e “Piccole Donne” (MetaScore: 91) saranno rilasciati, negli USA, il giorno di Natale e, intanto, hanno fatto faville tra i primi giornalisti e fortunati spettatori. Il dramma di guerra di Sam Mendes – anticipato da un battage che, tanto, fa tornare alla mente “Dunkirk”, di Christopher Nolan – ha riscontrato il medio risultato di 3 candidature; mentre, il remake del classico letterario di Louisa May Alcott, firmato da Greta Gerwig, è stato, alquanto, snobbato. La HFPA gli ha, difatti, attribuito solo 2 nomine – inclusa Miglior Attrice in un Dramma alla prediletta e talentuosa Saoirse Ronan.

Le femministe (e simpatizzanti) hanno, come al solito, tirato su un polverone per le mancate inclusioni della Gerwig nella lista – sia in quanto regista che sceneggiatrice – ma, soprattutto, perché, pure in questa edizione, la cinquina dei registi è composta, esclusivamente, da uomini. Dimenticando le polemiche di genere – giuste, ma imperanti e, a volte, al limite dell’esagerazione – dispiace, più che altro, non vedere candidata Florence Pugh – capace di regalarci anche una delle migliori performance femminili dell’anno, nel folk-horror indie “Midsommar – Il Villaggio dei Dannati” – come controparte (non protagonista) della Ronan.

Sul fronte dei titoli in lingua straniera e d’animazione, nulla di eclatante sotto il sole della California; a parte la designazione di “The Farewell – Una Bugia Buona” (MetaScore: 89) – catalizzante hit, scoperta al Sundance Film Festival – nella prima categoria – nonostante si tratti di una produzione, principalmente, a stelle e strisce – e la presenza nella seconda del remake, in animazione digitale, de “Il Re Leone” (MetaScore: 55) – non, particolarmente, apprezzato dalla stampa.

La cerimonia di premiazione dei Golden Globes 2020 avrà luogo il prossimo 5 Gennaio, al Beverly Hilton Hotel, di Beverly Hills. Conduce Ricky Gervais.

 

BEST MOTION PICTURE – DRAMA

1917 (DreamWorks Pictures / Reliance Entertainment / New Republic Pictures Neal Street Productions / Mogambo; Universal Pictures)

THE IRISHMAN (Netflix / Tribeca Productions / Sikelia Productions / Winkler Films; Netflix)

JOKER (Warner Bros. Pictures / Village Roadshow Pictures / Joint Effort; Warner Bros. Pictures)

MARRIAGE STORY (Netflix / HeyDay Films; Netflix)

THE TWO POPES (Netflix / Rideback; Netflix)

 

BEST PERFORMANCE BY AN ACTRESS IN A MOTION PICTURE – DRAMA

CYNTHIA ERIVOHARRIET

SCARLETT JOHANSSONMARRIAGE STORY

SAOIRSE RONANLITTLE WOMEN

CHARLIZE THERONBOMBSHELL

RENÉE ZELLWEGERJUDY 

 

Da sinistra: Cynthia Erivo, Scarlett Johansson, Saoirse Ronan, Charlize Theron, Renée Zellweger.

 

BEST PERFORMANCE BY AN ACTOR IN A MOTION PICTURE – DRAMA

CHRISTIAN BALEFORD V FERRARI

ANTONIO BANDERASPAIN AND GLORY

ADAM DRIVERMARRIAGE STORY

JOAQUIN PHOENIXJOKER

JONATHAN PRYCETHE TWO POPES 

 

Da sinistra: Christian Bale, Antonio Banderas, Adam Driver, Joaquin Phoenix, Jonathan Pryce.

 

BEST MOTION PICTURE – MUSICAL OR COMEDY

DOLEMITE IS MY NAME (Netflix /Davis Entertainment Company)

JOJO RABBIT (Defender Films / Piki Films / Fox Searchlight Pictures / TSG Entertainment; Fox Searchlight Pictures)

KNIVES OUT (MRC, T-Street; Lionsgate)

ONCE UPON A TIME… IN HOLLYWOOD (Columbia Pictures; Sony Pictures Releasing)

ROCKETMAN (Paramount Pictures; Paramount Pictures)

 

BEST PERFORMANCE BY AN ACTRESS IN A MOTION PICTURE – MUSICAL OR COMEDY

ANA DE ARMASKNIVES OUT

AWKWAFINATHE FAREWELL

CATE BLANCHETTWHERE’D YOU GO, BERNADETTE

BEANIE FELDSTEINBOOKSMART

EMMA THOMPSONLATE NIGHT 

 

Da sinistra: Ana De Armas, Awkwafina, Cate Blanchett, Beanie Feldstein, Emma Thompson.

 

BEST PERFORMANCE BY AN ACTOR IN A MOTION PICTURE – MUSICAL OR COMEDY

DANIEL CRAIGKNIVES OUT

ROMAN GRIFFIN DAVISJOJO RABBIT

LEONARDO DICAPRIOONCE UPON A TIME… IN HOLLYWOOD

TARON EGERTONROCKETMAN

EDDIE MURPHYDOLEMITE IS MY NAME 

 

Da sinistra: Daniel Craig, Roman Griffin Davis, Leonardo DiCaprio, Taron Egerton, Eddie Murphy.

 

BEST MOTION PICTURE – ANIMATED

FROZEN 2 (Walt Disney Animation Studios; Walt Disney Studios Motion Pictures)

HOW TO TRAIN YOUR DRAGON: THE HIDDEN WORLD (DreamWorks Animation; Universal Pictures)

THE LION KING ( Walt Disney Pictures; Walt Disney Studios Motion Pictures)

MISSING LINK (LAIKA / Annapurna Pictures; United Artists Releasing)

TOY STORY 4 (Pixar Animation Studios; Walt Disney Studios Motion Pictures)

 

BEST MOTION PICTURE – FOREIGN LANGUAGE

THE FAREWELL (USA) ( Big Beach / Kindred Spirit / Ray Production / Depth of Field / Seesaw; A24 )

LES MISÉRABLES  (FRANCE) ( SRAB Films / Rectangle Productions / Lyly Films; Amazon Studios )

PAIN AND GLORY (SPAIN) ( El Primer Deseo / El Deseo; Sony Pictures Classics  )

PARASITE (SOUTH KOREA) (Barunson E&A; NEON )

PORTRAIT OF A LADY ON FIRE (FRANCE) (Lilies Films; NEON)

 

BEST PERFORMANCE BY AN ACTRESS IN A SUPPORTING ROLE IN ANY MOTION PICTURE

KATHY BATESRICHARD JEWELL

ANNETTE BENINGTHE REPORT

LAURA DERNMARRIAGE STORY

JENNIFER LOPEZHUSTLERS

MARGOT ROBBIEBOMBSHELL 

 

Da sinistra: Kathy Bates, Annette Bening, Laura Dern, Jennifer Lopez, Margot Robbie.

 

BEST PERFORMANCE BY AN ACTOR IN A SUPPORTING ROLE IN ANY MOTION PICTURE

TOM HANKSA BEAUTIFUL DAY IN THE NEIGHBORHOOD

ANTHONY HOPKINSTHE TWO POPES

AL PACINOTHE IRISHMAN

JOE PESCITHE IRISHMAN

BRAD PITTONCE UPON A TIME… IN HOLLYWOOD 

 

Da sinistra: Tom Hanks, Anthony Hopkins, Al Pacino, Joe Pesci, Brad Pitt.

 

BEST DIRECTOR

BONG JOON-HOPARASITE

SAM MENDES1917

TODD PHILLIPSJOKER

MARTIN SCORSESETHE IRISHMAN

QUENTIN TARANTINOONCE UPON A TIME… IN HOLLYWOOD 

 

BEST SCREENPLAY

NOAH BAUMBACHMARRIAGE STORY

BONG JOON-HO, HAN JIN WONPARASITE

ANTHONY MCCARTENTHE TWO POPES

QUENTIN TARANTINOONCE UPON A TIME… IN HOLLYWOOD

STEVEN ZAILLIANTHE IRISHMAN 

 

BEST ORIGINAL SCORE

ALEXANDRE DESPLATLITTLE WOMEN

HILDUR GUÖNADÓTTIRJOKER

RANDY NEWMANMARRIAGE STORY

THOMAS NEWMAN1917

DANIEL PEMBERTONMOTHERLESS BROOKLYN 

 

BEST ORIGINAL SONG

BEAUTIFUL GHOSTS” — CATS

Music by: Andrew Lloyd Webber, Taylor Swift

Lyrics by: Andrew Lloyd Webber, Taylor Swift

I’M GONNA LOVE ME AGAIN” — ROCKETMAN

Music by: Elton John

Lyrics by: Bernie Taupin

INTO THE UNKNOWN” — FROZEN 2

Music by: Kristen Anderson-Lopez, Robert Lopez

Lyrics by: Kristen Anderson-Lopez, Robert Lopez

SPIRIT” — THE LION KING

Music by: Timothy McKenzie, Ilya Salmanzadeh, Beyoncé

Lyrics by: Timothy McKenzie, Ilya Salmanzadeh, Beyoncé

STAND UP” — HARRIET

Music by: Joshuah Brian Campbell, Cynthia Erivo

Lyrics by: Joshuah Brian Campbell, Cynthia Erivo

 

NOMINATIONS BY MOTION PICTURE

Marriage Story 6

The Irishman – 5

Once Upon a Time… in Hollywood5

Joker – 4

The Two Popes4

1917 – 3

Knives Out – 3

Parasite3

Rocketman – 3

Bombshell – 2

Dolemite Is My Name – 2

The Farewell – 2

Frozen 2 – 2

Harriet – 2

Jojo Rabbit – 2

The Lion King – 2

Little Women – 2

Pain and Glory – 2

A Beautiful Day in the Neighborhood – 1

Booksmart – 1

Cats1

Ford v Ferrari – 1

How to Train Your Dragon: The Hidden World – 1

Hustlers – 1

Judy – 1

Late Night – 1

Les Misérables1

Missing Link1

Motherless Brooklyn – 1

Portrait of a Lady on Fire1

The Report1

Richard Jewell1

Toy Story 4 – 1

Where’d You Go, Bernadette – 1

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi