2018, REVIEWS

DIREZIONE LOS SUENOS: “L’UOMO CHE UCCISE DON CHISCIOTTE”, di Terry Gilliam

2 minuti di lettura

DON_OK3

Lo abbiamo atteso per quasi 30 anni e, finalmente, è approdato nelle sale. “L’Uomo che Uccise Don Chisciotte (The Man Who Killed Don Quixote)” (2018) – liberamente ispirato all’opera letteraria di Cervantes, “Don Chisciotte della Mancia” – è stato uno dei progetti più importanti e, allo stesso tempo, laboriosi della carriera di Terry Gilliam, come lui stesso ha dichiarato: “Quando ho letto il libro per la prima volta, nel 1989, pensavo che sarebbe stato impossibile farne un film. L’idea originale – che si è, poi, trasformata in ciò che vedrete sul grande schermo – era di realizzare una storia sugli ultimi fuochi di un vecchio uomo. Mi sono incaponito con questo progetto, nonostante tutti mi suggerissero di abbandonarlo. Io, però, credo nelle cose irragionevoli, non in quelle ragionevoli”. LEGGI TUTTO

Cannes, FESTIVALS

FESTIVAL DI CANNES 2018: “SHOPLIFTERS”, di Hirokazu Kore-Eda, vince la 71° edizione

5 minuti di lettura

cannes2018vincitori

Sabato è calato il sipario sul Festival di Cannes 2018, con la vittoria del giapponese Hirokazu Kore-Eda e del suo dramma familiare – e corale – “Shoplifters”. Una 71° edizione partita con delle polemiche – legate all’esclusione dei titoli Netflix dal programma e al divieto di scattare selfie sul red carpet – che si è, poi, rivelata ricca di pellicole di qualità. E’ stata anche un’annata nel segno delle donne (in rivolta): dalla Presidente di Giuria Cate Blanchett ai movimenti Me Too e Dissenso Comune, passando per le tre registe in competizione, che hanno elevato le quote rosa del Concorso. Due di loro, sono anche entrate nel palmares: Nadine Labaki ha vinto il Premio della Giuria, con “Capernaum”; mentre Alice Rohrwacher è stata premiata per la Miglior Sceneggiatura di “Lazzaro Felice” – in ex-aequo con Jafar Panahi e Nader Saeivar, per “Three Faces”. LEGGI TUTTO