AWARDS, Oscar

OSCAR 2017: ANNUNCIATE LE NOMINATION

4 minuti di lettura

oscar

La La Land” uscirà domani nelle sale italiane e – dopo la vittoria di 7 Golden Globes, qualche settimana fa – può vantare un nuovo record: 14 nomination (tra cui Miglior Film, Miglior Regia e Miglior Sceneggiatura Originale) agli Oscar 2017; le stesse ottenute daTitanic”, nel 1998, ed “Eva Contro Eva”, nel 1951. Le candidature del premio cinematografico più importante del mondo sono state annunciate alcune ore fa a Los Angeles. Se il film di Damien Chazelle guida la carovana e si pone come favorito assoluto per la vittoria, a suo seguito ci sono altrettanti avversari importanti. Gli altri titoli designati per il Miglior Film sono: “Arrival”, “Moonlight” (8 nomination); “La Battaglia di Hacksaw Ridge”, “Lion – La Strada Verso Casa”, “Manchester by the Sea” (6 nomination); “Barriere”, “Hell or High Water” (4 nomination); “Il Diritto di Contare” (3 nomination)”, entrato a sorpresa nella categoria. Tante sono state, invece, le esclusioni inaspettate. Amy Adams – pur avendo due ruoli da attrice protagonista in “Arrival” e “Animali Notturni” – non ha riscontrato il favore dell’Academy, che le ha preferito Ruth Negga (“Loving”) e Meryl Streep (“Florence”), giunta alla sua ventesima candidatura e fin troppo osannata dai giurati, un anno si e l’altro no. Tra le colonne sonore, clamorosa l’assenza di Jóhann Jóhannsson (“Arrival”); che ha lasciato, purtroppo, il posto a Thomas Newman, compositore del mediocre “Passengers” – nominato, però, giustamente per uno dei suoi elementi migliori, la scenografia. Anche al talentuoso Tom Ford non è andata bene. I Golden Globes e i Bafta facevano ben sperare, ma, alla fine, il cineasta e stilista texano è stato abbastanza ignorato. L’unica candidatura per il suo “Animali Notturni” è quella a Michael Shannonpreferito al vincitore del Golden Globe Aaron Taylor-Johnson – come Miglior Attore non Protagonista. Delusione, poi, per due maestri del calibro di Martin Scorsese e Clint Eastwood. “Silence” e “Sully” sono stati menzionati in una sola categoria: Miglior Fotografia il primo e Miglior Montaggio Sonoro il secondo. In tutto ciò, l’Italia può, già, festeggiare:Fuocoammare”, di Gianfranco Rosi, è tra i nominati per il Miglior Documentario. Per sapere se otterrà la statuetta, appuntamento alla notte del 26 Febbraio. LEGGI TUTTO