2017, REVIEWS

“PRIMA DI DOMANI” – Ry Russo-Young

3 minuti di lettura

PrimaDiDomani_Poster

LA MIA VITA IN UN LOOP

La fantascienza filosofica è tanto affascinante quanto complessa, per l’autore – che deve renderla in tutta la sua profondità – e per il pubblico – che deve comprenderne appieno l’intrinseco significato, a volte non così immediato. All’inizio dell’anno, abbiamo potuto apprezzareArrival” (2016), di Denis Villeneuve: sensazionale esempio del genere, beforeifall1acclamato da critica e pubblico. Ma cosa accade se un innesto narrativo simile viene applicato ad un contesto apparentemente incongruo, come quello del teen-movie?

E’ quello che ha provato a raccontare la scrittrice Lauren Oliver nel best-seller young adultE Finalmente ti dirò addio”, da cui è stato realizzato il filmPrima di Domani”, giunto nelle sale italiane da una settimana – dopo essere stato presentato al Sundance Film Festival, a Gennaio. A firmare l’adattamento, è stata la giovane regista statunitense Ry Russo-Young: frequentatrice abituale di festival indie, giunta al suo quarto lungometraggio e vincitrice di un Gotham Award per la sua opera beforeifall2seconda,You Wont Miss Me” (2009). LEGGI TUTTO