2018, REVIEWS

LA PORTA DELLA GIOIA E DELL’INCANTO: “IL RITORNO DI MARY POPPINS”, di Rob Marshall

4 minuti di lettura

Nella Londra degli Anni ’30, durante la Grande Depressione, Michael Banks (Ben Wishaw) lavora nella stessa banca del padre e vive ancora al numero 17 di Viale dei Ciliegi, insieme ai tre figli e alla domestica Ellen (Julie Walters). Allo stesso modo della madre, Jane Banks (Emily Mortimer) lotta, invece, per i diritti dei lavoratori e aiuta la famiglia del fratello. A seguito di una perdita personale, Mary Poppins (Emily Blunt) rientra, magicamente, nella vita dei Banks, per aiutarli a ritrovare la gioia dell’infanzia perduta. 

 

Questi palloncini rappresentano l’esistenza e – come essa – vanno riempiti con i sentimenti e le emozioni della nostra vita.

Signora dei Palloncini

Sono passati 54 anni da quando la tata magica più famosa della storia del cinema faceva capolino sul grande schermo. Era il 1964 e Julie Andrews era la protagonista di “Mary Poppins” – prodotto da Disney, diretto da Robert Stevenson e tratto dai romanzi di Pamela Lyndon Travers. I personaggi del musical vincitore di 5 Oscar, sono di, nuovo, nelle sale con “Il Ritorno di Mary Poppins (Mary Poppins Returns)” (2018), sequel diretto da Rob Marshall e scritto da David Magee, John DeLuca e lo stesso Marshall – sulla base di elementi sempre presenti nei testi letterari – che mantiene appieno le aspettative e conserva, intatte, le atmosfere dell’originale, riproponendole alle nuove generazioni. LEGGI TUTTO

2018, REVIEWS

SCOPA-FRATELLI E AMMAZZA-SORELLE: “UN PICCOLO FAVORE”, di Paul Feig

4 minuti di lettura

 

Stephanie (Anna Kendrick) ed Emily (Blake Lively) sono due amiche con rispettivi figli – compagni di classe – che vivono in modo completamente diverso la quotidianità: la prima è una vlogger e una mamma amorevole, mentre la seconda lavora per una casa di moda e ha una vita privata molto misteriosa. Un giorno, all’improvviso, Emily scompare, dopo aver chiesto a Stephanie di passare a prendere il suo bambino a scuola…

Nicky: “Mamma, lasciami giocare!

Emily: “Tesoro, ti ho fatto giocare talmente tanto da lasciarti lacerare la mia vagina per riuscirne a uscire.

Tratto dal romanzo omonimo di Darcey Bell e adattato per il grande schermo da Jessica Sharzer, “Un Piccolo Favore (A Simple Favor)” (2018) è l’ottavo lungometraggio del regista de “Le Amiche della Sposa” (2011) e “Corpi da Reato” (2013), Paul Feig. LEGGI TUTTO

AWARDS, Oscar

OSCAR 2018: “LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER” guida le nomination

6 minuti di lettura

oscarnomination2018copertina

L’Awards Season 2018 è arrivata al momento più importante, con l’annuncio delle nomination dei 90° Oscar; svelate, alcune ore fa, da Andy Serkis e Tiffany Haddish, dal Samuel Goldwyn Theater di Los Angeles. Il film che ha fatto incetta di candidature – con un notevole distacco dagli altri – èLa Forma dell’Acqua – The Shape of Water”; che, solo pochi giorni fa, era stato designato miglior titolo dell’anno ai Producers Guild of America Awards. Il fanta-romance di Guillermo Del Toro ha raggiunto la soglia di 13 nomine, seguito da “Dunkirk” (8), “Tre Manifesti a Ebbing, Missouri” (7), “L’Ora Più Buia” (6), “Il Filo Nascosto” (6) e “Lady Bird” (5). La pellicola di Paul Thomas Anderson ha ottenuto un risultato inaspettato ed è stata inserita, a sorpresa, nella categoria principale – così come in quella dei registi – allo stesso modo del biopic storico su Winston Churchill, diretto da Joe Wright. LEGGI TUTTO