2017, MOVIE OF THE WEEK, REVIEWS

MOVIE OF THE WEEK 2017 – “Il Mio Godard”

2 minuti di lettura

movieoftheweekgodard

Parigi, Anni ’60. Il rivoluzionario (cineasta) Jean-Luc Godard è impegnato con le riprese del film “La Cinese” (1967), la cui giovane protagonista Anne Wiazemsky è da poco diventata sua moglie. La loro relazione sentimentale – tanto appassionata quanto complicata – passerà attraverso il vortice del movimento del ’68, della propaganda maoista e delle proteste contro la guerra del Vietnam; venendone, costantemente, messa in discussione.

A sei anni di distanza daThe Artist” (2011) – vincitore di 5 Premi Oscar, tra cui Miglior Filme a tre daThe Search” (2014), Michel Hazanavicius è tornato in competizione al Festival di Cannes di quest’anno, conIl Mio Godard (Redoubtable)”, uscito la settimana scorsa in Italia, distribuito da Cinema. LEGGI TUTTO

MOVIE OF THE WEEK

MOVIE OF THE WEEK 2017 – “Good Time”

2 minuti di lettura

movieoftheweekgoodtime

A seguito di una rapina in banca finita male, il criminale Connie Nikas compie un’odissea tra i sobborghi di New York, nel tentativo di salvare il fratello Nick – affetto da un ritardo mentale – dalla prigione. La loro sorte sarà stabilita in una sola adrenalinica notte.

Good Time” è il terzo lungometraggio di fiction di Benny e Josh Safdie, registi e attori newyorkesi del genere indie americano, apprezzati e coccolati dai direttori di Cannes, Venezia e Sundance.

Uscito il 26 Ottobre in Italia – seppur in pochissime copie – e il 25 Agosto negli USA, il film è approdato, precedentemente, a vari festival internazionali, tra cui Cannes, per l’appunto – dove ha gareggiato per la Palma d’Oro, per poi vincere il Premio di Miglior Colonna Sonora, composta da Daniel Lopatin – e Locarno. LEGGI TUTTO

MOVIE OF THE WEEK

MOVIE OF THE WEEK 2017 – “Blade Runner 2049”

4 minuti di lettura

bladerunner2049

Il pianeta Terra è al collasso, a causa di blackout, mutamenti climatici e carestie. Nella Los Angeles del 2049, L’Agente Blade Runner K viene a conoscenza, durante una missione, di un segreto che mette in luce una verità oscurata per anni: una scoperta in grado di generare il caos nell’ordine apparente di ciò che è rimasto della società. Incaricato dai suoi superiori d’indagare ed eliminare ogni indizio e testimonianza di questo potenziale pericolo, K incrocerà sui suoi passi Rick Deckard, ex agente Blade Runner di cui si erano perse completamente le tracce.

Denis Villeneuve ci ha impressionato, a inizio anno, con la fantascienza filosofica ed esistenziale di “Arrival” (2016), che gli ha permesso di ottenere la sua prima nomination agli Oscar. Dallo scorso weekend, è tornato in sala – accettando una sfida ancora più ardua e, se possibile, ambiziosa – con “Blade Runner 2049”, sequel del capolavoro sci-fi del 1982 – diretto dal candidato a 4 Academy Awards Ridley Scott e tratto dal romanzo “Il Cacciatore di Androidi” (1968), di Philip K. Dick. LEGGI TUTTO